Bernard Aubertin (1934)

 

 

Aubertin incontrò Yves Klein nel 1957 ed iniziò i suoi primi lavori su tavole moncrome rosse durante gli anni 1958 e 1959.

 

Nel 1961 Aubertin diventò membro del Gruppo Zero e adottò la monocromia come vera tecnica d'espressione per rompere definitivamente con la tradizione artistica precedente. In quello stesso anno Aubertin iniziò ad utilizzare l'elemento del fuoco nei propri lavori. Entrambi il rosso ed il fuoco rappresentavano la sua interpretazione dell'azzeramento artistico, oltre che essere due elementi ricchi di interpretazioni e connotazioni psico-analitiche.

 

Dal 1965 Aubertin iniziò a bruciare dipinti, libri ed oggetti e venne automaticamente considerato esponente dell'arte concettuale e della performing-art.

 

Tableau Clous

1970

chiodi e acrilico su tavola

50 x 50 cm

 

Provenienza: Galleria Centro, Brescia.

                          Collezione privata, Milano.

 © 2021 MELZI FINE ART S.R.L  | VAT N° 10495050964