Hsiao Chin (1935)

Hsiao Chin nacque a Shangai nel 1935.

Dopo una prima formazione artistica presso Li Chun Shan prese parte alla fondazione del gruppo Ton Fan, primo movimento d’avanguardia Cinese astratto, continuando a lavorare per i quindici anni successivi a Taipei, in Italia, Spagna, Germania e Stati Uniti.

 

Nel 1958 comincia la sua riflessione sulla filosofia taoista, che lo porta negli anni ’60 ad elaborare uno stile pittorico completamente nuovo: abbandona la rigida composizione simmetrica in favore della giustapposizione di elementi contrastanti, adotta toni tenui, utilizza colori a base d’acqua, tempera china e inchiostri colorati applicati in modo immediato e spontaneo.

Così facendo, Hsiao riesce a catturare simultaneamente trascendenza, tranquillità, trasparenza, lucidità e illuminazione: sono questi gli enigmatici elementi caratteristici oggi unanimemente riconosciuti nell'arte di Hsiao.

 

Negli stessi anni a Milano frequenta Lucio Fontana, conosce Roberto Crippa, Piero Manzoni e Enrico Castellani. Nel 1961 fondò con A. Calderara il movimento internazionale Punto. La sua ricerca fonde elementi della cultura e della spiritualità orientale con la profonda conoscenza della modernità artistica occidentale

 

Hsiao Chin ha tenuto mostre personali e collettive in Italia e all’estero negli spazi più prestigiosi. I suoi dipinti sono presenti in numerose collezioni pubbliche

 

 

Penetrazione

1974

olio su tela

60 x 40 cm

 

Provenienza: studio Hsiao Chin, New York.

                                        Collezione privata, Milano.

 © 2021 MELZI FINE ART S.R.L  | VAT N° 10495050964