Jorrit Tornquist (1938)

Nato nel 1938 a Graz, in Austria, Jorrit Tornquist da quarant'anni si dedica allo studio appassionato dei colori, specialmente in relazione a luce e superficie del dipinto, ma anche all'ambiente architettonico.

Il suo approccio alla pittura è di tipo scientifico e il tentativo di combinare il valore strutturale-cromatico e il valore sensitivo del colore costituisce uno degli aspetti più innovativi della sua ricerca: nei suoi lavori più tardi crea textures tridimensionali al fine di "rendere il colore visibile come luce", dando vita a superfici cromaticamente vibranti.

Dal 1965 espone le sue opere in importanti gallerie e spazi pubblici in Italia e all'estero ottenendo grandi consensi: in occasione della XIII Biennale di Venezia partecipa alla mostra Arte Scienza e Colore insieme con Luigi Veronesi, Julio Le Parc , Bruno Munari, Victor Vasarely, Max Bill, Josef Albers and Lucio Fontana

A partire dal 1980 è impegnato nell'attività didattica presso l'istituto Europeo di Design e il Politecnico di Milano, all'Accademia delle Belle Arti di Bergamo e all'Università di Graz, in Austria.  

Opus 374 C/b
1971, acrilico su tela 60x60 cm
Show More

 © 2021 MELZI FINE ART S.R.L  | VAT N° 10495050964